ADUNANZA DEL 20 e 21 DICEMBRE

Risorse del FFO 2016 per finalità premiali e per edilizia universitaria: il CUN ha espresso il proprio parere sullo schema di Decreto Ministeriale sui criteri per la ripartizione delle risorse del Fondo di finanziamento ordinario per l’anno 2016, destinate alle finalità premiali e perequative; nonché sui criteri per il recupero delle somme da destinare all’edilizia universitaria.

Rifacendosi preliminarmente al proprio precedente Parere sulle linee generali di programmazione (cfr. “CUN News” n° 23/2016), in questo nuovo Parere il CUN  accoglie con favore  l’inserimento nel FFO dei 38 milioni di euro non utilizzati per la “Cattedre Natta” nel 2016; in tal modo l’importo totale del FFO ritorna ai valori del 2015, anche al netto del recupero dei 30 milioni destinati all’edilizia universitaria.

Il CUN osserva altresì «che le percentuali assegnate ai differenti parametri ai fini della determinazione dei criteri per la ripartizione delle assegnazioni destinate per le finalità premiali non sembrano discostarsi significativamente da quanto previsto per l’anno 2015, costituendo in tal modo un elemento di continuità utile alla definizione dei programmi dei singoli atenei».

Inoltre il documento sottolinea positivamente la proroga al 31 marzo 2017 dei termini per l’utilizzo delle assegnazioni − destinate al reclutamento dei ricercatori a tempo determinato di tipo b) − delle risorse necessarie, sebbene insufficienti, per l’inserimento di un congruo numero di giovani nei ruoli docenti delle università pubbliche.

Nel prosieguo del Parere, si richiama la difficoltà −  derivante dall’attuale incompleta disponibilità dei dati VQR 2011-2014 − nel valutare gli effetti delle scelte adottate per la definizione degli indicatori relativi alla ricerca e per i pesi loro assegnati.

Fra le altre considerazioni, il CUN aggiunge l’auspicio che diventi operativa l’Anagrafe Nazionale dei Professori, Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) in quanto strumento adeguato per valutare l’impegno nella ricerca degli studiosi italiani; di conseguenza il coefficiente correttivo Ke nell’indicatore IRAS1 deve rivestire − sempre secondo il CUN –  un ruolo di assoluta e dichiarata eccezionalità, poiché in condizioni ordinarie esso potrebbe premiare i casi di minor impegno nell’attività di ricerca.

In un altro punto del documento, il CUN osserva che le difficoltà di definizione e di calcolo degli indicatori relativi alla didattica, già segnalate dal CUN (cfr. “CUN News” n° 23/2016), dovranno essere prese in attenta considerazione e risolte in sede di formulazione e di concreta applicazione dei criteri di riparto.

In conclusione, il CUN «formula parere complessivamente favorevole allo schema di decreto, a condizione che si tenga conto (…) delle osservazioni in precedenza formulate»; auspica altresì che «per i prossimi esercizi finanziari, essendo ormai noti i risultati della VQR2011-2014, l’assegnazione della quota premiale avvenga contestualmente a quella del FFO nella prima parte dell’anno».

Testo integrale del documento:  https://www.cun.it/homepage/

Incontro con la Corte Costituzionale: il 20 dicembre i membri del CUN sono stati ricevuti dalla Corte Costituzionale. L’incontro si è svolto in un clima di grande cordialità. Il Presidente, Prof. Paolo Grossi, nel suo indirizzo di saluto ha ricordato il ruolo da lui svolto in passato nel CUN, lodandone la funzione; e si è augurato che questo incontro possa ripetersi in futuro. Il Presidente del CUN, Prof. Andrea Lenzi, ha ringraziato vivamente la Corte e il suo Presidente, ha illustrato l’attuale conformazione del Consiglio Universitario Nazionale, e ha accolto con gratitudine l’invito ad un prossimo incontro.

Prossime sedute: 10-11-12  gennaio; 24-25-26 gennaio; 7-8-9 febbraio; 14-15 febbraio; 28 febbraio – 1 marzo; 14-15 marzo; 28-29 marzo; 18-19 aprile; 2-4 maggio; 16-17-18 maggio.

ALTRE NOTIZIE

VQR 2011 – 2014: per la presentazione dei primi risultati della VQR 2011 – 2014:

https://www.anvur.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=12&Itemid=129&lang=it

Vi segnalo inoltre:

  1. a) l’atto di indirizzo adottato dalla Ministro Valeria Fedeli, come da prassi di fine/inizio anno, reperibile all’indirizzo : http://www.istruzione.it/allegati/2016/Atto_d’PDF
  2. b) la pubblicazione delle nuove linee guida AVA, da parte di Anvur, al seguente indirizzo:

http://www.anvur.it/attachments/article/1126/LineeGuidaAVA2.pdf