in: ,

A partire dalla seconda metà degli anni ’80, il movimento anglosassone della Mixed Methods Research si è posto come nuova frontiera della ricerca sociale. Richiamandosi alla cornice epistemologica del pragmatismo americano, si è fatta strada l’idea che combinare procedure qualitative e quantitative nel medesimo disegno di ricerca possa contribuire a rispondere in maniera più adeguata a problemi di indagine dotati di un elevato livello di complessità. In questo processo di ripensamento metodologico, un posto di rilievo è senza dubbio ricoperto dalla ricerca gender-sensitive. Se è innegabile il contributo offerto dalla ricerca qualitativa allo sviluppo di paradigmi e metodologie sensibili al genere, d’altra parte, questa così come la ricerca femminista, possono assumere molte forme: crescono gli studi femministi e gender-sensitive che fanno uso di una metodologia mista. Sulla base di queste premesse, il convegno intende promuovere temi di riflessione tanto sull’approccio della Mixed Methods Research, quanto sul suo legame con la ricerca gender-sensitive.

Scarica la call completa