in: , ,

Il Convegno di Intersezione si articola in tre sessioni. La prima sessione (aperta alle proposte di intervento dei soci) sarà dedicata alla comprensione dei diversi modi in cui il mutamento sociale è espresso e negoziato dalle diverse generazioni e tra le generazioni.  Lo scenario sociale che definisce la progettualità di vita degli attori sociali che lo abitano sembra essere radicalmente e rapidamente cambiato rispetto al recente passato. Queste trasformazioni dei corsi di vita stanno modificando non solo l’itinerario di transizione verso l’età adulta ma l’esperienza stessa dell’essere adulti o giovani oggi. Il campo delle relazioni intergenerazionali acquisisce ulteriore complessità, in un quadro nel quale fattori strutturali come la precarizzazione dei mercati e l’invecchiamento della popolazione acuiscono l’intensità dei legami di interdipendenza e, allo stesso tempo, il mutamento dei modelli biografici produce un distanziamento in termini di rappresentazioni e cornici simboliche che danno senso ai percorsi individuali. Si assiste dunque a una riconfigurazione dei bilanciamenti di potere che definiscono gli attuali assetti dell’ordine generazionale (e, in quanto contesto di riproduzione delle diseguaglianze, la relazione intergenerazionale rappresenta un tema cruciale nel dibattito delle scienze sociali).  Questa call for paper intende quindi mettere a fuoco, da un punto di vista teorico ed empirico, l’intreccio tra la ridefinizione delle età della vita, i tratti della transizione verso l’età adulta contemporanea e le relazioni tra generazioni negli ambiti del welfare, dell’educazione e della vita quotidiana.

Queste alcune delle piste di ricerca attorno a cui siete invitati a portare le vostre riflessioni teorico-metodologiche e i risultati delle ricerche empiriche:

  1. a) – Quali orizzonti possibili si aprono in relazione ai posizionamenti generazionali?
  2. b) – Quali visioni e pratiche prendono forma nelle dinamiche intergenerazionali?
  3. c) – Osservare i rapporti tra le generazioni consente di superare un approccio “settoriale” al welfare che rafforza le diseguaglianze. Come promuovere un welfare intergenerazionale?
  4. d) – Le nuove ed articolate opportunità formative offerte dai dispositivi del web 2.0, che si intrecciano-sovrappongono sempre più con i canali dell’istruzione formale, quali effetti di disuguaglianza comportano con particolare riferimento ai rapporti intergenerazionali?

Scarica call completa