L’empatia creatrice. Potere, autorità e formazione umana

Domani, giovedì 20 ottobre 2011, in occasione delle giornate del Libro Politico presso la Camera dei Deputati, sala Aldo Moro, alle ore 18, il Prof. Franco Ferrarotti, con la partecipazione del Prof. Roberto Cipriani, presenterà il suo ultimo libro L’EMPATIA CREATRICE. Potere, autorità e formazione umana, edito da Armando Editore

Nessuno si salva da solo. I problemi dell’individuo non appartengono solo alla sfera individuale. Ma allora che ruolo ha la società nella formazione dell’individuo?
Franco Ferrarotti approfondisce questo interrogativo realizzando il sequitur de L’identità dialogica.

“Questo libro viene da lontano, dal “Piano di lavoro” con cui fondavo i «Quaderni di sociologia» (estate 1951) e, dieci anni dopo, da La sociologia come partecipazione (1961). Lungo un cammino non sempre lineare e talvolta arduo, scontata criticamente l’analisi quantitativa che dispone di tutti i dati ma non sa a che scopo, il libro si fonda e richiama Max Weber e il destino della ragione (1964), Storia e storie di vita (1981) per approfondire, infine, la tesi fondamentale di L’identità dialogica (2007): dialogare o perire; la verità come patrimonio collettivo, inter-soggettivo, mai concluso, e non, quindi, tesoro privato, da conservare gelosamente nell’interiorità personale, bensì da comunicare; la conseguente fine della cultura come capitale privato e la consapevolezza che i problemi dell’individuo vanno al di là della sfera puramente individuale e chiamano in causa gli orientamenti profondi della società globale. Nessuno si salva da solo.”

Franco Ferrarotti è Professore emerito di Sociologia dell’Università di Roma “La Sapienza”; decano dei sociologi italiani; fondatore dei «Quaderni di Sociologia» nel 1951, dirige attualmente «La critica sociologica».

Per le nostre edizioni ha recentemente pubblicato Il senso del luogo (2009) e Spazio e convivenza (2009) e la strage degli innocenti (2011).

INFO

Lucia Pasquini
Ufficio Stampa Armando Editore
06-5894525
06-5818564
press @ armando.it