Sarebbe certo una forzatura ricondurre il percorso creativo di una vita, come tale non preordinato, così come gli studi pubblicati da Luciano Gallino sui «Quaderni di Sociologia» nell’arco di ben cinquanta anni (1962-2012) e qui riproposti in parte, sotto una chiave interpretativa che trova piena espressione negli scritti più recenti, in particolare sulla “società mondo” e sulla “sociologia mondo”. Tuttavia, considerato l’altissimo livello di rigore analitico e di coerenza sistematica di Gallino, non appare riduttivo, bensì illuminante, vedere nell’insieme dei suoi lavori qui pubblicati, comprensivi dei più “giovanili”, un’attualissima lezione sulle trasformazioni e i problemi della modernità e, di conseguenza, sulle trasformazioni e i problemi della sociologia.

Alcuni dei testi raccolti nel volume sono considerati già dei classici; tutti sono stati selezionati e vengono proposti nella convinzione che non abbiano finito di dire quel che hanno da dire – che è notoriamente uno dei motivi per leggere i classici.

Il testo raccoglie una selezione di saggi di Luciano Gallino pubblicati sui Quaderni di Sociologia tra il 1962 e il 2012.
È possibile sfogliare l’anteprima del fascicolo e l’indice.

Si segnala altresì che i “Quaderni di Sociologia” sono online sulla piattaforma internazionale OpenEdition, sezione dedicata alle riviste (http://qds.revues.org/).

Compaiono sulla piattaforma i numeri pubblicati dal 2003 in avanti; è in corso un piano per la messa a disposizione, nella medesima modalità, delle annate precedenti.