Negli ultimi anni l’Unione Europea ha adottato un insieme di misure per promuovere l’Innovazione Sociale. Con questo termine si intende una serie di iniziative, progetti, azioni, attività e servizi accomunati da un “approccio” che influenza positivamente la qualità della vita dei cittadini. La definizione assunta dall’Unione Europea è la seguente: “Le innovazioni sociali sono innovazioni che sono sociali sia nei loro fini che nei loro mezzi” Le innovazioni sociali sono nuove idee (prodotti, servizi e modelli), istituzioni o modi di lavorare che al contempo affrontano i problemi sociali (più efficacemente degli approcci esistenti) e creano nuove relazioni sociali o collaborazioni”[1]
A partire da queste riflessioni la Sezione “Politica Sociale” dell’AIS ha deliberato di svolgere un Seminario Nazionale di metà mandato nelle giornate del 18 e 19 aprile 2013, dedicato al tema della Innovazione Sociale nei sistemi di welfare. Il pomeriggio del 19 aprile sarà organizzato in due Workshop paralleli: uno dedicato a “Buone prassi di innovazione sociale per l’integrazione sociale” e l’altro a “Buone prassi di innovazione sociale per lo sviluppo locale”. Siamo pertanto a comunicarvi che è aperta la “call for papers” rivolta in particolare a giovani ricercatori, assegnisti di ricerca, dottorandi. I papers (indicativamente cinque per workshop) saranno selezionati dal Consiglio Scientifico della Sezione sulla base degli abstracts inviati secondo le procedure allegate.

[1] Caulier-Grice, J., Kahn, L., Mulgan, G., Pulford, L. & Vasconcelos, D. (2010), “Study on Social Innovation: A paper prepared by the Social Innovation eXchange (SIX) and the Young Foundation for the Bureau of European Policy Advisors”, Young Foundation/European Union

Scarica il programma