June to November 2020

Addressed: AIS-EDUCATION SECTION (AIS-EDU) members

Aims: encouraging and supporting empirical studies and theoretical reflections by sociologists of education, who would understand the changing effects provoked by the Coronavirus emergency in Italy, and suggest solutions to be implemented in the post-pandemic time. The proponents maintain that drawing lessons from the current Coronavirus Emergency would be possible and desirable

Main Topic of the planned publication: How the Italian education system (included formal and non- formal educational agents) reacted to the changes brought about by the Coronavirus infection risk, during the 3 phases of the medical emergency and which innovations could be implemented once the emergency will be over.

Essays can deal with one or more of the following subtopics (research issues):

  • Intergenerational and Intra-generational digital divide in distance learning
  • Perceptions and experience of the “difference” in distance learning (students, parents or teachers)
  • Innovation processes and implied social actors
  • Opportunities and risks of distance learning
  • Disadvantaged students and groups with low SES facing the Coronavirus emergency (and worsening of educational inequality)
  • Students with Special educational needs (SEN) and the effects of the lockdown
  • The effects of remote learning on the student assessment
  • How the out-of-school educational actors pursued their objectives between impediments and informal resources
  • Educational community and network between schooling/no schooling
  • The loss of educational welfare during the lockdown: what kind of spillovers on the family?
  • Virtual management and decision-making within the educational organisations (schools, centres, services and faculties): effects and results
  • Changes in the teaching role and the emerging training needs
  • The changes in university research: which future for the “remote research”?

How to reply to this Call: Contributors can send an Abstract in English  including: – Title – Author(s) and institutions – Correspondent author’s email address – Structured synthesis of the contribution: aims and relevance, methods, results (500 min-1000 words max + 5 keywords).

Deadline and address: The abstract must be sent by the 15th of October 2020 to the following mail address: segretarioaiseducazione@gmail.com.
Notification of acceptance/refusal: by the 30 of October 2020.
The whole paper must be delivered by the 15th of December 2020.


Call for Articles
APPRENDERE DALL’EMERGENZA CORONAVIRUS:
uno sguardo sui processi di adattamento, ricomposizione e rinnovamento nel sistema scolastico-formativo

Giugno-Novembre 2020

Rivolta ai soci di AIS – Sezione di Sociologia dell’educazione (AIS-EDU)

Obiettivi: incoraggiare e valorizzare i contributi di ricerca empirica e riflessione teorica dei sociologi dell’educazione, per comprendere gli effetti delle trasformazioni indotte in Italia dall’emergenza Coronavirus e suggerire soluzioni ai problemi emersi, anche in vista delle fasi post-pandemiche. I proponenti ritengono che trarre lezione dalla situazione emergenziale in corso è non solo possibile ma anche auspicabile.

Il comitato scientifico della Sezione AIS-EDU invita i sociologi dell’educazione italiani di contribuire allo studio dell’oggetto di ricerca, proponendo contributi basati su linee di ricerche ad hoc. I papers proposti saranno esaminati dal CS di AIS-EDU e selezionati (secondo criteri di qualità, rigore metodologico e originalità) per una pubblicazione ISBN OPEN ACCESS a cura di AIS-EDU.

Oggetto della pubblicazione: come il sistema formativo italiano (e gli attori dell’istruzione formale e non formale) ha reagito ai cambiamenti imposti dal rischio di infezione da Coronavirus nelle diverse fasi dell’emergenza (lockdown, fase 2, fase 3) e quali innovazioni potranno essere introdotte a regime.

I contributi potranno vertere su uno o più dei seguenti contenuti specifici (domande di ricerca):

  • Il divario digitale tra le generazioni e dentro le generazioni durante la didattica a distanza.
  • Percezioni e vissuti della “differenza” nell’apprendimento a distanza (in studenti, genitori o docenti)
  • I processi di innovazione e gli attori sociali coinvolti
  • Rischi e opportunità della didattica a distanza
  • I gruppi sfavoriti di fronte all’emergenza (anche in riferimento allo status socio-economico) e i processi di acutizzazione delle disuguaglianze educative
  • Gli studenti con BES e gli effetti del lockdown
  • Gli effetti della didattica a distanza sulla valutazione degli apprendimenti.
  • Come gli attori del no schooling hanno portato avanti l’azione educativa tra impedimenti e nuove risorse
  • Comunità educante e network formale-informale
  • La scomparsa del welfare educativo durante il lockdown: quali ricadute sulle famiglie?
  • La gestione delle organizzazioni formative (scuole, centri educativi, servizi, dipartimenti e facoltà accademiche) e il decision-making a distanza: effetti ed esiti
  • Le trasformazioni del ruolo docente e i nuovi fabbisogni formativi
  • Le trasformazioni della ricerca accademica: quale futuro per la “ricerca a distanza”?

Come partecipare alla Call: Chi intende proporre un contributo può inviare un abstract in inglese che dovrà includere: – Titolo – Autore/i e affiliazione/i – email – una sintesi del contributo, articolata in obiettivi e rilevanza del tema, metodi di ricerca, risultati (da un minimo di 500 a un massimo di 1000 parole + 5 parole chiave)

Data e indirizzo di consegna: Invio degli abstract entro il 15 Ottobre 2020 al seguente indirizzo: segretarioaiseducazione@gmail.com.
Sarà inviato messaggio di accettazione o rifiuto: entro il 30 Ottobre 2020.
Invio del paper completo entro il 15 Dicembre 2020.