Contributi
Roberta Altin, Serena Baldin, Ignazia Bartholini, Gabriele Blasutig, Urška Bogataj, Jana Celhar, Micaela Crisma, Barbara Fari, Igor Karnjuš, Blaž Lenarcic, Sabina Licen, Lia Lombardi, Zorana Medaric, Karmen Medica, Davide Monego, Marko Mugoša, Martina Podobnik, Laura Pomicino, Giorgio Porcelli, Jana Prosen, Mirko Prosen, Doroteja Rebec, Veronica Saba, Federica Scrimin, Chiara Semenzato, Alice Sorz, Marjeta Stegel Bizjak, Teresa Tonchia, Sara Tonolo, Moreno Zago

Il volume raccoglie le esperienze di ricercatori ed esperti che hanno partecipato al progetto europeo Interreg Italia-Slovenia “INTEGRA – Rete transfrontaliera per le donne migranti: integrazione sociale, salute sessuale e riproduttiva”. Il lavoro ha esplorato un tema poco osservato negli studi del fenomeno migratorio, la tutela della salute sessuale e riproduttiva delle donne che provengono da culture con una forte impronta patriarcale. L’intento è di offrire strumenti teorici e metodologici per l’analisi dei fenomeni migratori partendo dai bisogni di salute delle donne per svelare il mondo della complessità sociale.

Presentazione del volume
Il volume raccoglie le esperienze interdisciplinari di ricercatori ed esperti che hanno partecipato al progetto europeo Interreg Italia-Slovenia “INTEGRA – Rete transfrontaliera per le donne migranti: integrazione sociale, salute sessuale e riproduttiva”.
Il lavoro ha esplorato un tema poco osservato negli studi del fenomeno migratorio, la tutela della salute sessuale e riproduttiva delle donne migranti che provengono da culture con una forte impronta patriarcale.
La permanenza dei rapporti diseguali fra i sessi, il mantenimento di pratiche tradizionali nocive alla salute e i matrimoni combinati sono tutti fenomeni che portano a nuove sfide e implicano politiche adeguate per l’integrazione sociale. Si impone dunque una riflessione sulle diverse realtà di convivenza, sul funzionamento dei servizi socio-sanitari e sulla cooperazione fra i paesi per la condivisione delle buone pratiche.
L’intento principale è di offrire strumenti teorici e metodologici per l’analisi dei fenomeni migratori partendo dai bisogni di salute delle donne per svelare il mondo della complessità sociale.

Giovanni Delli Zotti è professore ordinario di Sociologia presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Trieste. È docente di corsi di Metodologia e tecniche della ricerca sociale e di Sociologia. Ha coordinato gruppi di ricerca in alcuni progetti europei (Children’s Voices, Eduka, EUth) ed stato recentemente coordinatore scientifico del progetto INTEGRA. Ha al suo attivo pubblicazioni nel campo della metodologia della ricerca sociale e su valori, giovani e studenti, salute e società. Tra i lavori recenti: Tecniche grafiche di analisi e rappresentazione dei dati (2010), Children’s voices. Etnicità e bullismo nella scuola (2014) e Working on Epidemiological Data: Problems Encountered and Lessons Learned (2019).

Ornella Urpis è abilitata al ruolo di professore associato in Sociologia generale ed è titolare di un contratto d’opera per la ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Trieste. Ha collaborato con le Aziende sanitarie e con l’ospedale Burlo Garofolo per i programmi di formazione e di ricerca sulle mutilazioni dei genitali femminili e sulla violenza di genere. Fra le recenti pubblicazioni: Sexual and Reproductive Health as an Indicator of Social Integration in Migrant Communities (2019); Le voci degli operatori socio sanitari, l’ascolto delle comunità straniere e dei mediatori culturali (2018); La diversità culturale nelle società complesse e le nuove strategie di integrazione (2018).

Indice
Giovanni Delli Zotti, Ornella Urpis, Introduzione: INTEGRA e integrazione
Giorgio Porcelli, A partire da Simmel e oltre: la sociologia dello straniero e le donne migranti
Lia Lombardi, Salute riproduttiva nella società globale. Diritti e disuguaglianze
Serena Baldin, Il contrasto alla violenza contro le donne nel diritto comparato: profili costituzionali e criticità nell’attuazione della Convenzione di Istanbul
Ignazia Bartholini, Donne migranti e normalizzazione della violenza
Mateja Sedmak, Zorana Medaric, La discriminazione istituzionale e la salute sessuale e riproduttiva delle donne migranti
Davide Monego, Sara Tonolo, Conflitti di culture, diritti e tutela della salute nel contesto nazionale e internazionale
Teresa Tonchia, I diritti e la conoscenza dei diritti da parte delle donne straniere
Gabriele Blasutig, Blaž Lenarcic, Zorana Medaric, Mateja Sedmak, Moreno Zago, Le donne straniere al confine orientale: un’analisi statistica delle principali caratteristiche sociodemografiche
Barbara Fari, Il percorso amministrativo per l’accesso alle cure di pazienti donne sprovviste d’iscrizione al Servizio sanitario nazionale
Giovanni Delli Zotti, Ornella Urpis, Diagnosi, interventi e caratteristiche dei pazienti dell’ospedale Burlo Garofolo
Marko Mugoša, Marjeta Stegel Bizjak, Mirko Prosen, Sabina Licen, Igor Karnjuš, Analisi epidemiologica del trattamento ambulatoriale e ospedaliero di cittadine straniere nell’Ospedale di Postumia
Ornella Urpis, L’influenza della cultura patriarcale sulla salute sessuale e riproduttiva: una ricerca in ambito ospedaliero
Mirko Prosen, Doroteja Rebec, Urška Bogataj, Karmen Medica, Sabina Licen, Igor Karnjuš, Jana Celhar, Jana Prosen, Martina Podobnik, Salute sessuale e riproduttiva delle donne migranti e integrazione nella società in Slovenia
Roberta Altin, Veronica Saba, Uno sguardo antropologico alla salute delle donne migranti in area transfrontaliera
Mirko Prosen, Karmen Medica, Sabina Licen, Doroteja Rebec, Igor Karnjuš, Urška Bogataj, Le prospettive dei lavoratori sanitari nel fornire assistenza alle donne migranti in Slovenia
Chiara Semenzato, Micaela Crisma, Alice Sorz, Laura Pomicino, Federica Scrimin, Il lavoro in ospedale. Buone pratiche in campo sanitario.