ADUNANZA DEL 1° e 2 MARZO 2016

Ordinamenti didattici: l’Assemblea si è dedicata in gran parte all’esame degli ordinamenti. Sono stati analizzati quasi tutti gli ordinamenti di nuova istituzione ed un primo e un folto gruppo di quelli approvati nei precedenti anni ma  ora modificati.

Classi di concorso per l’insegnamento: in riferimento al Regolamento per la razionalizzazione e l’accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento nelle scuole superiori (DPR 19/2016), il CUN ha approvato all’unanimità una mozione, nella quale si prende atto che permangono tutte le criticità già segnalate dal CUN stesso: le soluzioni incoerenti con l’attuale struttura delle classi di laurea magistrale possono produrre effetti distorcenti e aprire a discriminazioni, causa di un esteso e motivato contenzioso. Anche altre contraddizioni, elencate dal CUN, possono precludere di fatto ai futuri laureati magistrali l’accesso alle classi di concorso individuate. La mozione chiede quindi di modificare il testo normativo, avvalendosi anche del contributo del CUN stesso, quale principale organo di consulenza del Ministro per tutto ciò che attiene alle classi di laurea e di laurea magistrale.

Il testo integrale della mozione si trova in https://www.cun.it/uploads/6200/Mozioneclassidiconcorsodpr2016.pdf?v=

Prossima adunanza: 15-16 marzo 2016.

ALTRE NOTIZIE

Abilitazioni scientifiche nazionali – modifiche DPR 222/2011: Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il DPR recante modifiche alle ASN. Fra le novità introdotte, la cosiddetta procedura a “sportello”. La durata dell’abilitazione passa da quattro a sei anni e sono state anche riviste le modalità di sorteggio delle commissioni, per garantire una maggiore rappresentatività dei settori disciplinari.

Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari: con una mozione approvata all’unanimità, il CNSU lamenta la perdita della propria incidenza e chiede che una riforma normativa attribuisca una maggiore forza istituzionale al CNSU stesso. Dopo aver elencato una serie di proposte in merito, il documento aggiunge:  «Nel corso degli anni abbiamo visto una continua rivisitazione delle competenze del CUN, che ne ha ridotto di molto i poteri, la nascita dell’Anvur e l’avvicendarsi di ministri sempre più autoreferenziali all’interno del proprio Gabinetto».

Il documento è di prossima pubblicazione in: http://www.cnsu.miur.it/