in:

La Sezione Teorie Sociologiche e Trasformazioni Sociali, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno,  organizza per il 2 e 3 ottobre 2018, il convegno di metà mandato sul tema Capitalismo: caratteri e prospettive. Analisi di Teoria Sociologica.

‘Potenza più fatale della nostra vita moderna’ e forza propulsiva per definizione del mutamento sociale, il capitalismo e le sue trasformazioni impongono all’analisi sociologica – in quanto ‘teoria della società’ – un continuo e rinnovato sforzo teorico, in uno scenario, la ‘società globale ed europea’, segnato da molteplici crisi (della sovranità, dell’economia, dell’ecosistema, ecc.) a esso riconducibili e che ne svelano, ancora più chiaramente e in profondità, tutta la sua carica dirompente e trasformativa. Uno sforzo teorico che il convegno Capitalismo: caratteri e prospettive. Analisi di teoria sociologica, organizzato dalla Sezione AIS Teorie Sociologiche e Trasformazioni Sociali in occasione del raggiungimento del suo periodo di metà mandato, intende promuovere percorrendo due direzioni.

La prima consiste nell’offrire un contributo al rinnovamento dell’analisi critica del capitale e dei sistemi capitalistici, attraverso una riflessione sociologica sui caratteri di continuità/cambiamento delle formule che esso adotta per estrarre valore, sul piano dei processi produttivi, della socialità e delle relazioni politiche. Vecchie e nuove forme di assoggettamento sono al servizio del capitale, ed esse operano attraverso la tecnologizzazione del lavoro (sia manuale sia intellettuale), lo sfruttamento dei beni comuni e della natura, la colonizzazione dei legami di solidarietà (dalla famiglia alle comunità più ampie), la produzione di nuove forme di alienazione e asservimento della personalità, la trasfigurazione dei rapporti tra comunità politiche.

La seconda direttrice riguarda il tentativo di far emergere, auspicando la loro composizione in un quadro unitario,le ‘visioni trasformative’che sfidano isistemi di dominazione radicati nelle relazioni sociali capitalistiche. Un approccio critico al capitalismo necessita l’elaborazione e l’analisi di ‘alternative’ allo stesso, sia attraverso l’articolazione di immaginari sociali e politici a livello macro-sociologico, sia attraverso l’indagine riguardante concrete soggettività e prassi che si sono mostrate in grado di riformulare, trasformare o soppiantare i modelli organizzativi e sociali capitalistici.

Sulla base di queste due direttrici d’analisi del capitalismo, il Convegno intende principalmente promuovere la teoria sociologica, eventualmente combinata a indagini empiriche. Si invitano pertanto gli studiosi a inviare contributi originali di teoria sociologica, tali da concorrere al rinnovamento delle categorie di riflessione critica del capitalismo sulla base di ricerche orientate all’attualizzazione della lezione dei classici, all’esame delle trasformazioni riguardanti il nesso tra capitalismo, legame sociale e soggettività e a quello sempre più stretto tra capitalismo e forme della conoscenza.

Scarica il programma

Ulteriori informazioni