in:

La Final Conference PROVIDE “PRoximity on VIolence: Defence and Equity” ha lo scopo di riflettere sui temi e gli esiti della omonima ricerca finanziata dalla EU attraverso la misura Justice Rights, Equality and Citizenship Programme (2014-2020), concernenti i sistemi di asilo in Italia, in Spagna e in Francia e le “buone pratiche” rilevate nel supporto ai rifugiati e ri chiedenti asilo vittime di violenza di prossimità. Ha inteso quindi esplorare il fenomeno della violenza declinandola nei rapporti prossimali, di vicinanza emotiva oltre che fisica, che ne rendono difficile il riconoscimento da parte delle stesse vittime per gli effetti vischiosi che si producono all’interno delle relazioni. I corsi di formazione, realizzati in sedi diverse dei paesi europei coinvolti nel progetto, hanno avuto lo scopo di formare più di 700 operatori esperti in tema di proximity violence. L’adeguatezza della formazione specifica realizzata dai training courses è stata testata poi rigorosamente con una batteria di questionari ad hoc.

Infine, l’elaborazione di un Toolkit che raccoglie le linee guide operative realizzate per gli operatori del settore, e tradotto in 4 lingue, ha inteso elaborare e fornire alla platea dei professionisti strumenti comuni di individuazione e accompagnamento delle/dei migranti vittime di violenza di prossimità. Il convegno finale ha lo scopo di restituire agli scienziati sociali, agli operatori del terzo settore, agli stakeholders istituzionali e alla cittadinanza le azioni svolte in questi ventiquattro mesi, insieme ai prodotti della ricerca che la testimoniano (1 volume di ricerca teorica, 1 volume a carattere metodologico sulla formazione e 1 manuale operativo), al fine di contribuire alla costruzione di un Europa consapevole e capace professionalmente di utilizzare metodologie comuni e fare rete contro la violenza di prossimità.

Scarica la locandina