in:

Il quarto seminario del ciclo dedicato al ‘nuovo senso comune’ della sezione Ais-Vita quotidiana si confronta con il tema della differenza culturale e della sua costruzione sociale in un contesto che vede una visibilità crescente dei processi migratori. Muovendo dai nessi sempre più profondi esistenti tra “razza”, genere, classe, religione e orientamento sessuale nell’influenzare tanto le rappresentazioni che abbiamo degli altri, variamente intesi, quanto l’immaginario che su di essi viene continuamente costruito e riprodotto, il seminario metterà a fuoco due ambiti tematici. Da un lato l’attenzione sarà rivolta al ruolo delle immagini nell’influenzare i processi di rappresentazione dell’alterità e i discorsi legati alla percezione dell’altro/a sia in chiave decostruttiva e degradante (come emerge, ad es., dall’informazione mediatica mainstream), sia in chiave costruttiva ed emancipante (ad es. attraverso pratiche artistiche, arti visive, cinema, ecc.). Dall’altro l’interesse sarà volto alla diffusione sempre più marcata di discorsi che esprimono un senso comune deteriorato nei confronti degli altri e delle altre e la maggiore visibilità assunta, sia nel dibattito pubblico sia nella sfera della quotidianità, da nuove e vecchie forme di razzismo.

 

Scarica la locandina del seminario.