in:
L’incontro si pone l’obiettivo di considerare criticamente le valenze del costrutto di “cultura giuridica” con riferimento all’evoluzione delle cornici teoriche e degli strumenti metodologici della sociologia del diritto, in particolare nelle aree di studi e ricerche nel campo della penalità e dei processi di criminalizzazione. In che termini, a titolo esemplificativo, le rappresentazioni della conflittualità sociale intorno alle grandi opere pubbliche interagiscono con la cultura giuridica degli amministratori locali e dei giuristi coinvolti? E’ possibile individuare configurazioni specifiche di cultura giuridica tra gli attori istituzionali del processo penale? In che misura esse dipendono dalle tipologie di reato considerate e dalle relazioni situate tra rei e vittime? Come è possibile declinare il rapporto tra cultura giuridica e culture professionali e organizzative nel comparto penitenziario? Queste ed altre domande sono intese a sviluppare il dibattito e lo scambio tra i partecipanti: studiosi, docenti, ricercatori, dottorandi di ricerca. A partire da una selezione dei contributi pertinenti presenti nei testi “Processo penale, cultura giuridica e ricerca empirica” (2017) e “Amministrazione, cultura giuridica e ricerca empirica” (2018), editi recentemente da Maggioli, la giornata avrà carattere seminariale. Gli autori risponderanno infatti agli stimoli posti dai discussant. Questi ultimi afferiscono in parte al settore disciplinare SPS\12, in altra a materie sociologiche e giuridiche diverse, nell’auspicio di focalizzare alcuni nodi di possibile sviluppo multidisciplinare.

DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE e DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI

Centro interdipartimentale di ricerca in storia del diritto, filosofia e sociologia del diritto e informatica giuridica (CIRSFID)

Centro Studi e Ricerche sull’Ordinamento Giudiziario (CeSROG)

Master interateneo in “Criminologia critica e sicurezza sociale: devianza, istituzioni e interazioni psico-sociali” (Università di Padova e Università di Bologna)

LUNEDI’ 11 MARZO, sala Kelsen, CIRSFID, Via Galliera 3, Bologna

SOCIOLOGIA, PENALITÀ E CULTURA GIURIDICA

L’avanzamento del dibattito socio-giuridico a partire dai volumi “Processo penale, cultura giuridica e ricerca empirica” (Maggioli 2017) e “Amministrazione, cultura giuridica e ricerca empirica” (Maggioli 2018)

 

10.30 Saluti di CARLA FARALLI (Università di Bologna, Direttrice del CIRSFID e Presidente della Società italiana di Filosofia del diritto)

10.45 Comunicazioni di SERGIO MAROTTA (Università Suor Orsola di Napoli, segretario della sezione di Sociologia del diritto dell’AIS)

DISCUSSIONE SUI SAGGI

11.00 GIUSEPPE MOSCONI (Università di Padova) discute con ALESSANDRO SENALDI (Università di Genova) su “Politiche pubbliche e territori. Il caso della TAV/TAC in Val di Susa”

11.45 MICHELE SAPIGNOLI (Università di Bologna) discute con SUSANNA VEZZADINI (Università di Bologna) su “Vittime, giustizia riparativa e reati sessuali. Processi decisionali e scelte operative del Tribunale per i minorenni dell’Emilia Romagna nei progetti di messa alla prova”

12.30 SERGIO MAROTTA (Università Suor Orsola di Napoli) discute con CORRADO PUNZI (Università del Salento) su “Il disciplinamento giuridico dei movimenti di protesta. Il caso No Tap”

a seguire: interventi non programmati

Chair: GIULIA FABINI (Università di Bologna)

13.30 Pausa pranzo

15.00 RELAZIONE: MONICA RAITERI (Università di Macerata) Trasformazioni della cultura giuridica nel rapporto tra diritto e sociologia

15.30 FRANCESCA VIANELLO (Università di Padova) discute con CHIARA SCIVOLETTO (Università di Parma) su “Salute e carcere: polarità per la ricerca sociologico giuridica. Uno studio-pilota in Emilia Romagna”

16.15 ELENA VALENTINI (Università di Bologna) discute con ROSALBA ALTOPIEDI (Università del Piemonte Orientale) su “Rischi ambientali, saperi e diritto. Appunti a margine del caso amianto”

17.00 GIOVANNI TORRENTE (Università di Torino) discute con ALVISE SBRACCIA (Università di Bologna) su “Recidiva: risorse e paradossi degli approcci diacronici”

a seguire: interventi non programmati

Chair: STEFANIA CROCITTI (Università di Bologna)

17.45 CONCLUSIONI: CARLO PENNISI (Università di Catania)