in: ,

Dopo il convegno Strasbourg: une sociologie au cœur de l’Europe, maggio 2018, e il convegno di metà mandato di Catania La sociologia e le società europee: strutture sociali, culture e istituzioni, ottobre 2018; in attesa del congresso 2020 di Tunisi e del convegno di fine mandato dell’AIS del 2019, il CR 11 – Histoire de la sociologie dell’AISLF (Association internationale des sociologues de langue française) e l’AIS (Associazione italiana di sociologia) organizzano un’iniziativa comune sulla sociologia e i sociologi nello spazio europeo, alla luce delle nozioni di centro e di periferia.

In che modo, al di qua e al di là delle Alpi, lo sguardo sociologico ha osservato l’avanzare della modernità nello spazio europeo? In che modo le nozioni di centro e di periferia rendono l’analisi operativa, euristica? Queste due nozioni non rinviano soltanto allo spazio fisico, esse sono anche culturali, simboliche e sociali. Centro e periferia, in altri termini, sono rappresentazioni dei rapporti asimmetrici tra differenti tradizioni nazionali della sociologia. Come la sociologia ha rappresentato dunque i propri centri e le proprie periferie? Come si è irradiato il ragionamento sociologico dai suoi centri verso le periferie? Quali sono stati, nella sua storia, i centri e le periferie della sociologia per ciò che concerne i luoghi, i temi e gli autori?

Scarica la call completa

Scarica il programma