amalia-2

Un punto di riferimento prezioso e insostituibile per le discipline antropologiche e sociali nell’ateneo federiciano dagli anni Settanta del Novecento al primo decennio del Duemila, figura scientifica di livello internazionale e docente appassionata prima del corso di laurea in Sociologia, quindi della Facoltà di Sociologia.
Amalia Signorelli non è più tra noi. Enorme il suo lascito negli ambiti dell’antropologia culturale e urbana, negli studi di genere e in quelli sui processi migratori. Libera e autorevole opinionista ha inoltre  contribuito alla diffusione del sapere antropologico nel dibattito politico e nei media. In epoca di società complesse e multiculturalismo l’originalità innovativa del suo contributo, caratterizzato da un approccio significativamente interdisciplinare, permarrà a lungo negli studi antropologici e sociali consegnato a una vasta e variegata produzione scientifica.