L’AIS si unisce al cordoglio per la scomparsa del Prof. Marselli.

Di seguito un breve ricordo a cura di Giuseppe Giampaglia

 

Dopo essere stato tra i protagonisti della scena culturale napoletana per più di quarantann’anni, se n’è andato in punta di piedi Gilberto Antonio Marselli.

Professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Economia dell’Università di Napoli Federico II  e meridionalista convinto, era stato collaboratore di Manlio Rossi di Doria, con cui si era laureato. L’esperienza della scuola di Portici e della ricerca sul campo nelle zone agricole del Mezzogiorno d’Italia, lo segnarono culturalmente e politicamente. Giovanissimo, si era trovato ad accompagnare i sociologi americani guidati da Banfiled che, grazie alle Borse Fullbright, venivano in Italia a studiare la “cultura contadina”. Dall’Economia agraria alla Sociologia il passo era stato breve in quegli anni in cui quest’ultima era ancora in via di istituzionalizzazione, nel contesto accademico italiano del dopoguerra.

Generazioni di studenti, colleghi e lettori dei suoi innumerevoli scritti lo ricordano come un intellettuale serio, calibrato, capace di interventi appropriati sui più diversi temi, e che non si sottraeva mai al confronto con i suoi interlocutori.

Il suo esempio rimanga nelle menti e nei cuori di quanti lo hanno incontrato.

Giuseppe Giampaglia