Ieri, 14 novembre, ci ha lasciati Natale Ammaturo.  Professore ordinario di Sociologia generale, già Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria e Direttore del Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione (DISUFF) dell’Ateneo salernitano.

Ha rappresentato una voce autorevole nelle università del Meridione, capace di creare attorno a sé una rete di legami solidi fra il mondo della scuola e quello dell’università, di attenzionare i bisogni del territorio in tema di governarce, di svolgere con impegno e lungimiranza la propria professione contribuendo all’internazionale dei sociologi formatisi sotto la sua guida.

Ha fondato e diretto la rivista “ReS – Ricerca e Sviluppo per le politiche sociali” pubblicando numerosi articoli e saggi sul rapporto individuo-società, sulle connessioni interdisciplinari del sapere e sulle interazioni tra conoscenze e contesti sociali.

Tuttavia, ci piace ricordare Natale soprattutto per la capacità di guardare e riconoscere l’alterità valorizzandola nelle sue peculiarità, di vivere le relazioni amicali con una generosità e autenticità difficilmente arginabili, e di stare nel mondo con la gentilezza, la mitezza e l’umorismo lieve che gli appartenevano e che ricorderemo sempre.

Ignazia M. Bartholini