La cultura si intreccia con tutti i nostri gesti e le nostre azioni quotidiane; ci costringe e ci condiziona; ma si fa anche plasmare dalla nostra creatività. Siamo immersi nella cultura e la generiamo continuamente. È il nostro orizzonte. Per questo motivo nel lavoro teorico e nell’analisi empirica è stato difficile fissarne il profilo e intercettarne il senso. In questa nuova edizione del volume, riveduta e aggiornata, gli sviluppi della sociologia della cultura e delle discipline che l’hanno influenzata si accompagnano alle analisi dei processi culturali tipici della società contemporanea. Alle intuizioni di autori classici – Marx, Durkheim, Simmel, Weber, Parsons – dalle quali lo studio della cultura ha preso slancio, conservando la sua natura ubiqua, onnipresente, trasversale, si affiancano le ricerche di Lévi-Strauss, Geertz, Bourdieu, Melotti, Eco, che hanno toccato i nodi nevralgici del linguaggio, della comunicazione, della famiglia, della parentela, della religione, del potere, delle differenze fra i gusti e le pratiche, introducendo parole nuove e offrendo spunti alla nostra intelligenza con interpretazioni spesso provocatorie e stimolanti.