Cosa delimita e separa le classi sociali? Cosa tiene insieme una classe sociale? Nelle società moderne i confini tra le classi sono attraversabili e i criteri di classificazione non sono formalmente definiti. Né la ricchezza, né la professione sono sufficienti a delineare l’appartenenza o meno a una classe. Operano invece un processo di distinzione che consente alla classe superiore di legittimare la sua posizione dominante. Per Goblot la logica che consente la demarcazione di classe riguarda la moda, la morale, la formazione scolastica e il gusto estetico: è qui che si forma il senso pratico che, da una parte, sostiene la “barriera” che divide le classi e, dall’altra, produce il “livello” che accomuna sullo stesso piano quelli che appartengono alla classe. Con questo studio sulla borghesia francese moderna Goblot teorizza che le divisioni di classe sono definite, più che da condizioni strutturali, da gerarchie simboliche che rimandano a specifiche logiche di formazione dei giudizi di valore.

Edmond Goblot (1858-1935), già allievo dell’École Normale Supérieure di Parigi, è stato professore di Storia della filosofia e delle scienze all’Università di Lione. Si è occupato di filosofia della scienza, di logica e di giudizi di valore. Ha preso parte al dibattito originario sulla nascita della sociologia come disciplina scientifica e il suo nome è poi entrato nella storia del pensiero sociologico con il libro «La barrière et le niveau» (1925)