Dentro il cambiamento. Verso la ridefinizione dei rapporti di vicinato, dell’organizzazione del lavoro, delle forme di collaborazione nella coppia

Nell’ambito del Master in “Big Data. Metodi statistici per la società della conoscenza” del Dipartimento di Scienze Statistiche della Sapienza Università di Roma, Fiorenza Deriu, sociologa direttrice del Master, ha avviato, insieme all’azienda partner Culture S.r.l. operante nel settore Comunicazione, tre iniziative di ricerca sui cambiamenti in atto nella ridefinizione dei rapporti sociali di vicinato, nella riorganizzazione del lavoro (telelavoro, smartworking, etc…), nella collaborazione all’interno della coppia e nel più ampio contesto familiare, al tempo dell’isolamento forzato dovuto al Coronavirus, lanciando alcuni hashtag che consentano di raccogliere storie, testimonianze, emozioni e pensieri, immagini e video, del vivere quotidiano della popolazione.

Si chiede, quindi, alla comunità scientifica dei sociologi e delle sociologhe italian* di contribuire alla diffusione dei seguenti hashtag:

  • #unpassotranoi volto proprio a mettere l’accento sulle nuove forme di relazioni di vicinato che l’isolamento forzato potrebbe innescare (o forse no?). In che modo questa nuova stagione dei rapporti di vicinato potrà favorire un clima di fiducia generalizzata? Si auspica il contributo della Sezione Ais Vita Quotidiana;
  • #iolavorodacasa volto a raccogliere testimonianze su come il lavoro da casa possa trasformarsi in un’opportunità per vivere diversamente il tempo con e per la famiglia. Si auspica il contributo delle Sezioni Ais che si occupano della organizzazione del lavoro.
  • #insiemeingenere   Il/la tua partner ti ha sorpreso facendo qualcosa che non aveva mai fatto prima?   Contribuisci a questa ricerca rispondendo a #insiemeingenere con una storia, una testimonianza, una riflessione, una foto, un video sulla scoperta di nuove forme di collaborazione all’interno della coppia e delle relazioni familiari.

Una volta raccolti i materiali ci si propone di procedere con l’utilizzo di diverse tecniche di analisi: analisi automatica dei testi (AAT) per lo studio del contenuto dei Tweet raccolti; analisi visuale delle immagini e dei video. Saranno benvenuti i colleghi e le colleghe che vorranno unirsi al nostro gruppo di lavoro, per poter restituire alla comunità scientifica i risultati di queste ricerche.

Quando, poi, sarà nuovamente possibile organizzare eventi collettivi, si organizzerà un convegno per riflettere in un contesto più ampio su quanto registrato nel periodo che stiamo vivendo.

Nella speranza che questa iniziativa non resti un moto isolato ma diventi patrimonio comune di tutti noi, auguro buon lavoro ai colleghi e alle colleghe.

Fiorenza Deriu